Immersione Mamuthones

Siamo nella Cala della Badessa, zona Posillipo.
Di fronte alla grande falesia di Posillipo ed all’isola di Nisida, guardando il pieno sud del golfo, troviamo nel mezzo della baia, un crostone che termina in una piccola falesia ed una decina di mammelloni esterni, piccoli e grandi che sono la parte residua della falesia stessa erosa. Il top è a – 11 metri ed il fondo è a 28 metri
La maestosità architettonica fa dell’immersione una delle più belle tra quelle proposte.
Il salto da 11 a 28 metri si percepisce sulla grande parete principale della falesia che è interrotta da un grande canyon ricoperto di enormi rami di Leptogorgia Sarmentosa, tappezzata da margherite di mare e spugne colorate.
L’immersione continua con il giro attraverso i mammelloni ed i canyon verso sud, per poi terminare sul top della secca. Incontri inaspettati, dal branco di calamari, al pesce di passo quali ricciole e tonnetti, banchi di alici e grosse orate, specie in notturna, aragoste e immancabile Alicia Mirabiliis, chiuse di giorno e dalla chioma alla corrente di notte.

La secca fu da me, Guglielmo Fragale, scoperta nel settembre del 1999, in compagnia di Claudio Cipriani. Dopo l’esplorazione, usciti dall’acqua, ci trovammo a pronunciare, simultaneamente,  il nome con cui si definisce la maschera tipiche del carnevale di Mamoiada in Sardegna, il MAMUTHONES, in pratica il corpo della maschera, interpretato da un pastore, viene coperto da pelli di pecora nera mentre sulla schiena è sistemata una serie di campanacci ed una maschera nera al viso, la forma del mamuthone era incredibilmente simile ai mammelloni che avevano appena scoperto!

Mappa Immersioni Golfo di Pozzuoli

Mappa Immersioni Golfo di Napoli